I possessivi

Alla domanda: "Di chi è il libro?" possiamo rispondere:

1) È il mio libro

2) È mio

3) Mio

Mio indica il proprietario del libro, a chi appartiene il libro e viene chiamato possessivo.

I possessivi possono essere:

Sostantivi

I miei My parents
Il mio What is mine
Dire la mia Say what I think
Uno dei nostri One of us
Arrivano i nostri Help is on the way
Dalla mia On my side
L'ultima mia My last letter
Una delle sue Up to his/her usual tricks
Ognuno ha le sue Everyone has his/her own troubles
Stare sulle sue To keep aloof

Esempi:

Oggi vado a pranzo dai miei Today I am having lunch at my parents home
Dammi ciò che è mio Give me what is mine

Aggettivi

Gli ho regalato i miei due vestiti estivi I gave him my two summer suits

A differenza dell'inglese, come tutti gli aggettivi, i possessivi concordano nel genere con l'oggetto posseduto e non con il possessore. Come si vede dalla tabella qui sotto i possessivi ci dicono se il possessore è di 1, 2 o 3 persona e se è singolare o plurale. Nella terza persona singolare, nei casi in cui può esserci confusione, si usa l'espressione di lui, di lei.

Esempio:

Questo è il suo passaporto e questa è la sua patente. This is his/her passport and this is his/her driver license
Prendo la macchina di lui, non quella di lei. I take his car not hers.

Pronomi

Di chi è questo libro? Mio Whose book is this? Mine

Tabella riassuntiva degli aggettivi e dei pronomi possessivi

  singolare   plurale  
persona maschile femminile maschile femminile
1 persona singolare mio mia miei mie
2 persona singolare tuo tua tuoi tue
3 persona singolare suo sua suoi sue
1 persona plurale nostro nostra nostri nostre
2 persona plurale vostro vostra vostri vostre
3 persona plurale loro loro loro loro

A differenza dell'inglese, i pronomi e gli aggettivi possessivi hanno la stessa forma.

A differenza dell'inglese, in italiano non esiste il genitivo sassone.

Esempio:

Mary's book Il libro di Maria

A differenza dell'inglese, quando ci si riferisce a parti del corpo o a qualcosa di cui è chiaro chi sia il proprietario, in italiano si usa un verbo riflessivo.

I wash my hands Mi lavo le mani

In generale gli aggettivi possessivi precedono il nome a cui si riferiscono.

Esempio:

La mia macchina My car

Qui di seguito diamo un elenco di espressioni in cui il possessivo viene posposto al nome.

Espressioni con il possessivo che segue il sostantivo Inglese
Casa mia Home, sweet home
Di testa sua To go one's own way
A modo suo In his/her way
Vado a casa mia I am going home
Fuori di casa mia Out of my house
In casa mia in my home
A parer mio in my opinion
Parola mia Believe me
Per causa tua through your fault
Per colpa sua through his/her fault
Mamma mia! Oh my
Dio mio, Gesù mio, Madonna mia My God
Tesoro mio Sweetheart
Ragazzo mio My boy
Caro mio My dear
Amico mio My friend
Roba mia My stuff
Fatti suoi It's his/her problem
Affari tuoi It's your business
In vece mia Instead of me
Fallo per amor mio Do it for me
Lui bada ai fatti suoi He minds his own business
Lei sa il fatto suo She is very good at what she does

A differenza dell'inglese, gli aggettivi e i pronomi possessivi in italiano vengono generalmente preceduti dall'articolo (sempre nel caso della forma loro) e possono essere preceduti anche da:

numerali,

dimostrativi (questi amici miei = these friends of mine),

quantitativi (molti miei amici = many friends of mine),

indefiniti (ogni mio amico) e

interrogativi (quale mio amico? = which friend of mine?). Vi sono alcune eccezioni:

1) nomi di famiglia al singolare, non modificati e senza aggettivi,
2) alcuni titoli nobiliari,
3) alcuni titoli religiosi,
4) alcune espressioni idiomatiche.

Babbo e mamma possono essere preceduti dall'articolo determinativo o no.

Quando i possessivi sono preceduti da numeri il significato può cambiare.

Esempio:

Due miei amici Two of my friends
I due miei amici My two friends

ECCEZIONI ALLA REGOLA DELL'ARTICOLO 

Oltre al caso indicati precedentemente, dopo il verbo essere, e le espressioni in cui segue il sostantivo cui si riferisce, anche le seguenti espressioni non vogliono l'articolo.

Espressioni con il verbo essere

E' mio (tuo, suo ecc.) dovere, compito, obbligo,  It is my duty
E' mia impressione che lui beva It is my impression that he drinks
E' mio convincimento che la situazione sia insostenibile  It is my persuasion that the situation is intolerable

Espressioni senza l'articolo

Non ho sue notizie I have no news from him/her
A suo tempo At the right time
Di mio (tuo,suo ecc.) gradimento Of his/her liking
A mia (tua ecc.) difesa In my defense
In mio (tuo, suo ecc.) aiuto In his/her help
E' mia (tua ecc.) intenzione chiarire tutto It is my intention to clarify everything
Agisce come mio (tuo, suo ecc.) rappresentante S/he acts as my agent
Sono tuo (suo, vostro, loro) amico I am your friend
A notra insaputa Without our knowledge
A mio (tuo, suo ecc.) giudizio In my opinion
A mia (tua, sua ecc.) discolpa In his/her defense
Per mia curiosita'  For my curiosity

Nomi di famigliari

Mio padre my father
Mio padre adottivo my stepfather
Mia madre my mother
Mia madre adottiva my stepmother
Mio fratello my brother
Mia sorella my sister
Mio fratello adottivo my stepbrother
Mia sorella adottiva my stepsister
Mio fratello maggiore/minore my older/younger brother
Mia sorella maggiore/minore my older/younger sister
Mio cugino my cousin
Mio/mia nipote my niece, my nephew
Mio/mia pronipote my grandnephew, my grandniece
Mio nonno my grandfather
Mia nonna my grandmother
Mio bisnonno my great grandfather
Mia bisnonna my great grandmother
Mio cognato my brother in law
Mia cognata my sister in law
Mio zio my uncle
Mio zia my aunt
Mio figlio my son
Mia figlia my daughter
Mio genero my son in law
Mia nuora my daughter in law
Mia suocera My mother in law
Mio suocero My father in law
Mia moglie My wife
Mio marito My husband

I termini indicanti relazioni familiari quando sono modificati e molti altri termini indicanti una relazione prendono l'articolo davanti al possessivo. Qui ne diamo un elenco.

Esempio:

La mia figliola My daughter
Il mio figliolo My son
Il mio figliastro My step-son
La mia figliastra My step-daughter
Il mio figlioccio My godson
La mia figlioccia My goddaughter
Il mio fidanzato My fiancé
Il mio ragazzo My boyfriend
La mia compagna My mate
Il mio amante My lover
Il mio uomo My man
La mia donna My woman
Il mio patrigno My stepfather
La mia matrigna My stepmother
Il mio fratellastro My stepbrother
Il mio fratellino My little brother
La mia sorellina My little sister
La mia sorellastra My stepsister
La mia exmoglie My ex-wife
Il mio exmarito My ex-husband
Il/La mio partner My partner
Il mio sposo My husband
La mia sposa My wife

Tuo, Suo, Vostro possono essere usati da soli nei saluti di una lettera.

Esempio: tuo Claudio Yours Claudio.

Esistono altre due forme di possessivo: altrui e proprio.
Proprio può essere usato:

1) per rafforzare un possessivo.

Esempio: L'ho fatto con le mie proprie mani. I made it with my own hands.

[In questo caso si può anche usare stesso.]

L'ho fatto con le mie stesse mani.

2) in caso di confusione nella terza persona.

Esempio: Maria disse a Claudio che andava con la propria macchina. Mary told Claudio that she was going with her own car.

3) si usa dopo i pronomi indefiniti

Esempio: Ognuno ha la propria opinione. Everyone has his/her opinion.

ATTENZIONE: in questo caso se usiamo stesso cambia il significato

Esempio: Ognuno ha la stessa opinione. Everyone has the same opinion.

4) e nelle costruzioni impersonali.

Un genitore è pronto a sacrificare tutto per i propri figli.

Quando si usa la forma di cortesia si deve usare il possessivo della terza persona, scritto con la maiuscola.

Esempio:Quale è la Sua opinione? What's your opinion?

Altrui si riferisce sempre a cose possedute da "altri" ed è invariabile.

Esempio Non preoccuparti delle opinioni altrui.

 

 

Google
 
Web locuta.com